Carmela Fabozzi uccisa con un vaso di fiori: arrestato un volontario che aiutava gli anziani

Posted on

Uccisa dal volontario di un’associazione che aiuta gli anziani nelle incombenze quotidiane, come il trasporto di persone fragili e la consegna di farmaci a domicilio. Colpita ben nove volte alla testa con “violenza devastante” con un vaso di fiori secchi, in vetro, che dopo essere stato utilizzato per l’omicidio, è stato riposto su un altro mobile, lasciando una scia di sangue.  

Donna uccisa in casa nel Varesotto, si cerca il suo cellulare che è scomparso

di Manuela Messina 24 Luglio 2022

Dopo quasi un mese dal delitto, avvenuto il 22 luglio scorso, è stato arrestato un uomo, Sergio Domenichini, un 66enne con numerosi precedenti penali in particolare per reati contro il patrimonio e truffe agli anziani, che “vive di espedienti” e, da quanto risulta dalle indagini, con un “pressante bisogno” di soldi, per l’omicidio della 73enne Carmela Fabozzi nel suo appartamento a Malnate, nel varesotto. Da quanto ricostruito delle indagini del Nucleo investigativo dei carabinieri di Varese, dopo il delitto l’uomo è passato da casa per cambiarsi scarpe e abiti, ha lavato la sua macchina in un autolavaggio e poi partito la sera stessa insieme alla compagna per le vacanze. Ha lasciato l’albergo il 17 agosto, senza pagare il conto. 

Dalle indagini risulta che era stato avvistato dai vicini intorno a mezzogiorno del 22 luglio, quindi in un orario compatibile con l’ora del delitto stabilita dal medico legale. Le sue impronte sono state individuate sul vaso dal Ris di Parma che ha individuato alla base del vaso tracce di sangue. 

Chi era Carmela Fabozzi, la pensionata uccisa un mese fa

L’anziana, in pensione e vedova da diversi anni, che aveva usufruito qualche volta del servizio dell’associazione per cui lavorava l’uomo, è stata ritrovata senza vita dal figlio Angelo, di 49 anni, che dopo la separazione con la moglie viveva con lei di tanto in tanto. Carmela Fabozzi “una persona cordiale ma schiva e riservata”, aveva “lavorato una vita intera in Svizzera” e percepiva “una pensione che le consentiva di vivere comodamente senza preoccupazioni di carattere economico”. Una vita “piccola” la sua, scrive il gip che ha disposto l’arresto del suo presunto omicida, “prevalentemente spesa a Malnate tra i negozi dove faceva i suoi acquisti e le visite quasi quotidiane al cimitero”. Perché questa vita “piccola”, ordinaria, sia stata stroncata dovrà spiegarlo Sergio Domenichini. Il movente non è una rapina finita male, Domenichini, dalla casa ha preso solo due telefoni, staccati il giorno del delitto perché, secondo il gip, con “ogni evidenza contenenti messaggi e contatti riconducibili all’aggressore”.
 

Jasaseosmm.com Smm Panel is the best and cheapest smm reseller panel Buy Twitter Verification for instant Instagram likes and followers, Buy Verification Badge, Youtube views and subscribers, TikTok followers, telegram services, and many other smm services. telegram, and many other smm services.